sabato 20 ottobre 2007

Democrazia calpestata

Vogliono decapitare i blog con il disegno di legge Prodi-Levi. Un altro colpo di antipolitica alla democrazia e alla libertà di chi, senza bavagli, vuole portare avanti le proprie idee pubblicamente. Un'altra dimostrazione che da anni viviamo nella dittatura di un aristocrazia che ogni giorno con la sua arroganza massacra la democrazia.
Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sono tutti d’accordo!!!!!!

Nella foto: strumento molto caro ai nostri politicanti per salvare le proprie poltrone

10 commenti:

edgar ha detto...

L'8 settembre hanno avuto paura Francesco, ecco da dove deriva tutto.
Vogliono innanzi tutto tappare la bocca a Beppe Grillo.
Per questo temo che qualche restrizione ci sarà.
Che schifo!

Speriamo bene Francesco.

PasqualeCapasso.it ha detto...

Un vero e proprio sopruso contro la libera informazione.
Diciamo che questo è un modo democratico per far star zitti i blogger. Solo nei paesi in cui c'è la dittatura si pensa di dover regolamentare internet e creare organi che devono supervisionare i naviganti. S'è tanto parlato che il blog non può essere considerato un giornale, ma un diario personale ed ora vogliono regolamentarlo come se fosse un vero e proprio giornale stabilendo che per aprire un blog ci deve essere un giornalista iscritto all'ordine che si prenda la responsabilità di quanto scritto. Una follia.

Francesco Candeliere ha detto...

X Edgar:Che ti devo dire Edgar? se veramente succedesse una cosa del genere cominciamo a pensare che fare perchè ti assicuro che stavolta non la spunteranno!!!!Magari potremo organizzare una raccolta di firme, o qualcosa del genere, per opporci.
Certo che Grillo oggi da fastidio un pò a tutti e cercheranno in ogni modo di imbavagliarlo.
E vedrai come sarà più scomodo e più temuto dopo il v-day contro l'informazione!!!!

Francesco Candeliere ha detto...

X pasqualecapasso:Concordo pienamente.Ma tanto, aldilà di questo, la dittatura ce l'abbiamo tutti i giorni sui nostri giornali che ci raccontano verità capovolte dettate dai loro direttori a loro volta figli dei corrotti partiti politici.
Un disastro caro Pasquale.

tulkas ha detto...

abbiate fiducia, e fra qualche mese sotto la ghigliottina ci sarà la testa di prodi!
ciao
roby

(ho aggiornato il tuo link sul mio nuovo blog!)

Francesco Candeliere ha detto...

E' sempre un piacere il tuo intervento Roby(tulkas).Quanto a Prodi credo sia arrivato al capolinea ma la mia paura è che il vuoto di classe politica continuerà.
"La differenza tra un politico e uno statista è che il politico pensa ale prossime elezioni e lo statista pensa al futuro del paese"(Alcide De Gasperi)

Fai mente locale è pensa chi dell'attuale classe politica guarda alle prossime elezioni e chi al futuro del paese e trai le conclusioni.

Giorgia ha detto...

Sinceramente non credo ad una parola di ciò che viene DETTO ORA dalle stesse persone che hanno approvato e firmato questo DDL.
Ed infatti oggi ho commentato sia sul blog dell'On. Di Pietro
http://www.antoniodipietro.com/2007/10/no_al_bavaglio_per_la_rete_1.html#comments

che sul blog dell'On. Gentiloni
http://www.paologentiloni.it/cgi-bin/adon.cgi?act=doc&doc=14294&sid=3

C'è chi dice che non passerà? Quelli che dicono che non passerà sono gli stessi che lo hanno firmato una settimana fa....

Francesco Candeliere ha detto...

Concordo cara Giorgia.E'la solita presa in giro!!!
Quando la finiranno di fare scandalo???
Intanto prezzi e tasse aumentano....!!

daniela ha detto...

Non credo passerà la legge. Prodi non mi piace ma l'alternativa è forse peggiore. La soluzione dovrebbe trovarsi altrove, nella ricerca dell'uomo dei valori veri. Ma politica e valori sono due cose che non vanno di pari passo.

Francesco Candeliere ha detto...

Spero e credo anch'io non passerà il disegno di legge,ma la sostanza è che loro il tentativo l'hanno fatto.
Quanto all'alternativa,non penso ci possa essere peggio di Prodi.
Certo,effettivamente una alternativa non esiste.Prevale sempre l'antipolitica dei nostri politici.Ciao Dani.