giovedì 25 settembre 2008

TV SPAZZATURA: VIETATELA AI BAMBINI

Palla al centro e co n l'autunno pronti, partenza via, riparte la tv.
Quattordici settembre 2008: inizia "Quelli che il calcio". Devo dire che la trasmissione non mi dispiace. A volte simpatica a volte banale ma tutto sommato accettabile. Mentre mi appresto a seguire la seconda giornata del campionato di calcio mi accorgo di una cosa sconcertante. "Quelli che il calcio" diventa una vera e propria promozione dell'altra trasmissione diretta dalla Ventura "L'Isola dei Famosi", un'accozzaglia di personaggi falliti e riciclati che dell'apparenza e della superficialità ne fanno un'arte. E sono due. Alla Ventura tutte e due le trasmissioni. A lei, che in tutti i suoi difetti ha la capacita di apparire capace più di ogni altro o altra.

Tutto in piena regola, aspettando con ansia "Uomini e Donne", "Amici", e "Grande Fratello".
L'estremo dell'ignoranza, della perversione sentimentale, il massacro dei valori fondamentali della società. Palcoscenici in cui più si è ignoranti più si diventa famosi. Il massacro totale della cultura. Pianto facile e falso sentimentalismo. In sintesi, il crollo di un sistema di valori che tutti credevamo indistruttibili. Insegnamenti nocivi per tutti i bambini e gli adolescenti. Lezioni di mediocrità e di decadentismo che si attaccano ai cervelli e alle coscienze dei giovani come un grave morbo e non le abbandonano più. La distruzione totale delle coscienze. Modelli che insegnano ai giovani il risultato senza sacrificio.
Così definisco queste trasmissioni e i loro pseudo conduttori.

Non vorrei apparire qualunquista ne vorrei saltare da un argomento all'altro.
Negli ultimi giorni seguo con grande attenzione e senza meraviglia le polemiche italiote sulla scuola. Maestro unico, modelli pedagogici, insegnanti arrabiati col governo. Non oso dare dei giudizi in questa sede ma esprimo solo i miei dubbi. Che importanza ha come è composta la scuola se poi i bambini una volta a casa vengono intossicati da una tv sempre più incentrata su modelli Beatiful ? Ancora: che futuro avrà un bambino se una volta a casa deve confrontorsi e seguire "Amici " della De Filippi o "C'è Posta per te"?
Queste trasmissioni tendono ad abbattere quanto di buono è rimasto nella nostra società diffondendo, come la peste, valori astratti e superficiali e violentando quotidianamente la normalità e il benessere sociale.
L'Italia è, in teoria, un paese libero e la censura non è possibile, almeno per questo tipo di trasmissioni. Visto che purtroppo questo tipo di tv non è censurabile allora vietatela ai bambini.!!!
Non abbiate paura di vietare loro qualcosa. Vietate loro questa pornografia lecita che produce ad essi danni irreparabili.
Investire sul futuro dei giovani non significa solo regalare e permettere. Significa anche negare, vietare, dialogare e insegnare. Un genitore può fare più di qualsiasi bravo maestro e a mio parere ha l'obbligo di insegnare ai figli che queste trasmissioni sono dannose e non hanno senso di esistere proprio perchè sono un insulto alla cultura.
Dimostriamoci attenti e preparati a boicottare questo tipo di televisione se vogliamo che la nostra società sia un pò migliore e non abbia alla propria base apparenza e superficialità. Una società sana si costruisce partendo da queste piccole cose e un piccolo gesto come quello di cambiare canale, in presenza di questi scempi pubblici, potrebbe essere un ottimo insegnamento per i più giovani.

26 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Concordo con te, ma un modo ci sarebbe: far leva sulla (si spera) intelligenza dei genitori....

Se non fosse che molti adulti sono i primi a guardare e far guardare ai loro figli questi ameni programmi....

Ciao Francesco
Daniele

Francesco Candeliere ha detto...

Ciao Daniele è sempre un piacere avere sui miei post la tua preziosa opinione.
Assolutamente come dici tu e come ho ricordato io nel post, tutto deve partire dalla famiglia e dunque dai genitori spesso, oltre che poco attenti ai propri figli, anche troppo assenti da casa per vari motivi.
Ti saluto

silvio ha detto...

Io sono diversi anni che non guardo più la televisione, se non in rari casi.
Penso che sia il peggio del peggio che possa capitare ad un bambino, o ragazzo, passare ore davanti alla tv italiana. Anche se ho letto che anche negli altri paesi europei non è che sia meglio...
Cambiare canale? Certo, ma spegnerla forse è ancor meglio.... e sopratutto dare ai ragazzi delle alternative.
Un caro saluto

daniela ha detto...

Quoto assolutamente tutto quello che hai scritto.

Certe trasmissioni andrebbero messe fuorilegge, certi personaggi tipo la Ventura mandati a lavorare VERAMENTE, censurati, vietati perchè fanno male a tutto, alla cultura, alla vista, al buon gusto, alla morale, all'etica, al senso di bellezza.

Io lo sai con chi me la prendo? Con chi li guarda. Perchè si sa, se non c'è domanda non c'è nemmeno offerta, e se esiste tanta gente che vuole questa tv spazzatura, allora è ovvio che gente da nulla ne approfitta.

Io da parte mia non la guardo quasi più la TV, trovo Internet un mezzo d'informazione molto più adeguato, e non per fare la presuntuosa, ma se tutti si comportassero come me (e come te, presumo, e come molti altri) quello schifo di tv non avrebbe più motivo di esistere.

Ma lo sai che all'estero ci prendono in giro perchè ancora facciamo trasmissioni con i culi svolazzanti delle veline o delle letterine o come si chiamano?

A me fa ribrezzo l'italiano medio, questa è la verità.

stella ha detto...

Francesco quante verità...!Fino alla nausea raccomandavo ai genitori di "seguire" i figli in tal senso. Solo pochi accoglievano l'invito,purtroppo. Andrebbero educati prima i genitori...
Quanto avrei ancora da dire...,ma sono stanca di ripetere le stesse cose,da anni...

Francesco Candeliere ha detto...

X Silvio:Spenere? Buona idea,anche perchè cambiando canale si trovano programmi di basso livello.Concordo,forse è meglio spegnere!!!
A presto caro Silvio.
X Dani:Il vero problema cara Dani è che effetivamente l'italiano medio è diventato sempre meno colto e sempre più ignorante e superficiale.Come dici tu queste trasmissioni e le loro pseudo conduttrici hanno successo proprio perchè c'è gente che le guarda,anzi le adora.Una tv di così basso livello è figlia di una società sempre più attenta ai falsi miti e poco attenta ai veri valori dell'uomo.Speriamo bene.....
Ti saluto
X Stella:Concordo Stella.Servirebbe prima educare i genitori.Questo concetto anche io lo ripeto sempre.Prima di tutto un genitore deve indirizzare il bambino verso la strada giusta.Cara Stella il problema è molto profondo e probabilmente per prima cosa c'è bisogno che la famiglia ridiventi famiglia e riprenda il ruolo di cellula primaria della società.Senza un ruolo solido della famiglia la società è destinata allo sbando.
Grazie della tua lucida testimonianza carissima maestra di vita.

sirio ha detto...

Mi associo a quelli che sostengono un corso di aggiornamento per i genitori. Da loro (noi) dovrebbe venire il primo esempio,il guaio è che mamma tv,quale che sia,è un'ottima baby-sitter...a tempo pieno,e costa pure poco!

Ciao francesco,bel post.

Buona serata.

Pino Amoruso ha detto...

Ciao "Premio Amicizia" per te sul mio blog...
Buon fine settimana e ben tornato ;)

articolo21 ha detto...

Sostengo quello che hai scritto. E sottolineo che la presenza in Tv di Simona Ventura è uno dei fatti più inquietanti degli ultimi anni nello spettacolo italiano. Ha letteralmente portato verso il basso il livello della conduzione. Se oggi tutti urlano, gesticolano, ridono sguiatamente nei varietà e nelle conduzioni è anche grazie al suo modo di comportarsi, che addirittura viene preso ad esempio da molte colleghe. Naturalmente non è l'unica responsabile della parabola discendente. Anzi. Ma ritengo che lei, la Clerici o Maria De Filippi non sarebbero neanche state prese in considerazione fino a venti anni fa. Anche in segnali come questi, che possono apparire futili ai più, c'è tutto il declino di una società.

Francesco Candeliere ha detto...

X Sirio:Costa poco e tiene i bambini buoni.....Eh caro Sirio questi sono i nuovi metodi educativi,quelli che col minimo sforzo danno il massimo risultato....
Ti saluto con stima.
X Pino Amoruso:Arrivo Pino,grazie di cuore amico....
A presto
X Articolo 21:Vedo con piacere che nutri la stessa simpatia per codesti personaggi.Ma purtroppo non tutti la pensano come noi.Caro Fabrizio, credimi che qualcuno mi prende per esagerato quando dico queste cose, quando definisco queste trasmissioni televisive un'offesa alla cultura.
Chi vivrà vedrà.....comunque tutto mi fa rabbia e tale superficialità mi nausea ogni giorno di più.
Sempre onorato dei tuoi commenti.
A presto

stella ha detto...

Francesco ,grazie per la tua risposta che ha chiarito meglio il mio concetto e...sono
commossa per la conclusione.

Francesco Candeliere ha detto...

X Stella:Non mi devi ringraziare di nulla Stella perchè ho detto solo una verità.E' bello sapere che esiste gente dal cuore profondo come te e questo lo esprimi sempre in quello che scrivi.
Ti ringrazio x tutto, a presto.

stella ha detto...

Buon inizio ottobre,francesco.

stella ha detto...

Ami la lettura? Vieni da me!

stella ha detto...

Cari auguri di buon onomastico.

LauBel ha detto...

Non posso che essere in accordo con te... purtroppo i media riflettono lo stato della richiesa culturale: non siamo un popolo che cerca la vera cultura ma solo la "distrazione" dai problemi e dalla realtà. e cosa di meglio di trasmissioni e talk show sulla base delle vicende più o meno "reali" dei vip? non credo proprio che sia un caso che in edicola, ad esempio,le riviste che meno sentono il riflesso di un'economia in declino sono proprio quelle di gossip...

LauBel ha detto...

ps: dimenticavo... mi unisco a stella per gli auguri!

sirio ha detto...

Tardi ma arrivo, mi perdoni? Buon onomastico francesco!

In quanto al post:Sacrosante verità quelle che affermi,nessuna esclusa.
Anche io la domenica pomeriggio normalmente seguo il calcio...per radio!

Ciao,buon fine settimana.

desaparecida ha detto...

ciao Francesco!
mammamia che cambio di colore un'ondata di luce essere qua!
Mi piace...sono affezionata all'altro template...ma qsto è davvero + luminoso!

Proprio oggi pomeriggio cercavo di seguire quelli che il calcio e nn ce l'ho fatta!
Credo davvero sia molto triste per un bambino oggi, tra una scuola che tende all'appiattimento ed una famiglia (lasciata sola) che non riesce a seguire i ritmi di una società schizoide...
Non mi pare che siamo combinati proprio bene...

ti abbraccio e auguri in ritardo! :)

Francesco Candeliere ha detto...

X Stella:Grazie cara Stella.
X Laubel:Certo Laubel io non metto in dubbio che in tv ci vuole anche la distrazione ma questo è troppo,è un segno troppo evidente del nostro decadentismo culturale....ma come dici tu se c'è richiesta......siamo davvero alla frutta.
Grazie degli auguri
X Sirio:Grazie degli auguri e in bocca a lupo x tutto.
X Desa:Rieccola la nostra cara Desa...mi fa piacere che ti siano piaciuti i nuovi colori del blog,certo, un pò più solari.
Vedo che anche tu sei d'accordo con il mio post.In fondo ti ricordi che in passato ti avevo promesso di trattare questo argomento prima o poi?
Cara Desa,davvero da farci riflettere tutte queste nefandezze mandate in onda sul nostro piccolo schermo e sulle quali i loro pseudo conduttori/conduttrici fanno fortuna.E' squallido fare fortuna diseducando i giovani.....dovrebbe essere il contrario!!!!
Ti ringrazio per il passaggio e per gli auguri.
A presto girovaga!!!

desaparecida ha detto...

Ricordo benissimo che ne avevamo parlato di un post del genere....

passo solo per dire che dopo una domenica casalinga non posso che rimanere incredula per la desolazione televisiva....

E se i tempi fossero stati diversi di sicuro di fronte a tanto nulla i ragazzi si sarebbero organizzati per fare altro...e invece il nostro Signore Share...dice che nn è così...che sono tanti quelli "appiccicati" alla tv...

Ah....naturalmente parlo dei ragazzi....ma non è che fra noi un po' più grandicelli la situazione sia tanto diversa!

Nn vedo l'ora di rivestirmi da girovaga....
buona settimana francesco

Francesco Candeliere ha detto...

X Desa:Concordo in pieno.Il problema è che sono anche i "grandicelli" a seguire queste scemenze televisive dando il cattivo esempio ai più piccoli.....speriamo bene,ma di questo passo!!!
Buona settimana anche a te.

Luca ha detto...

"Intossicati"... termine splendido.
Sono pienamente d'accordo con te Francesco. Sai... una volta qualcuno lasciò questo commento sul mio blog: "non guardate la televisione, non accendetela, parte tutto da lì". Questa opinione (che mi trovava concorde) era in riferimento ad un post simile a quello che hai commentato te.
Francesco se ti va operiamo uno scambio link, il tuo spazio è molto interessante. Fammi sapere,
Luca

stella ha detto...

Ti invito a cliccare sul sito che si trova all'interno del mio ultimo post.

Francesco Candeliere ha detto...

X Luca:Concordo con la frase lasciata sul tuo blog.Non guardare la tv sarebbe la cosa migliore.Però mi fa rabbia.Una tv umile ed educativa potrebbe essere un ottima lezione per i più piccoli.Ricordo che solo qualche anno fa non c'era tutta 'sta spazzatura in tv.Se ti capita,caro Luca,prova a dare un'occhiata ai video sul famoso "Almanacco" che andava in onda prima del Tg1...ti renderai conto che la cultura era alla base di alcune trasmissioni....
Grazie per lo scambio link.
A presto
X Stella:Vado a controllare subito.

desaparecida ha detto...

ciao francesco....buon fine settimana! :)